Nuvole Parlanti


Sono tornata in Sardegna per la seconda volta in 3 mesi. Questa volta non mi sono fermata a Cagliari ma nella mitica e giovanissima Carbonia, nel cuore del Sulcis, per il festival di fumetto Nuvole Parlanti organizzato dall’associazione UMANITARIA e con la direzione artistica di Francesco Giai Via.

Durante il festival si sono succeduti ospiti del calibro di: Gipi, Sergio Staino e Otto Gabos, io ero l’unica un po’ più giovane e sopratutto, purtroppo, l’unica donna. Negli spazi della Mediateca comunale (arricchita dal fondo editoriale a fumetti EFISIO MELIS) è stata allestita la mostra delle tavole originali di “Io sono Mare” dove ho tenuto una presentazione e il giorno dopo ho fatto un laboratorio con i bambini e le bambine di due classi della scuola Sebastiano Satta.

La Sardegna si rivela nuovamente un posto pieno di storia, di piccole scoperte, di impegno e grande cultura. Apparentemente il festival Nuvole Parlanti mi sembrava l’ennesimo festivalino creato dal nulla, fatto con pochi mezzi e dalla scarsa capacità di comunicarsi all’esterno. Ovviamente ci sono tante cose perfezionabili ma questo è uno dei pochi festival italiani con una storia pluriennale: fu voluto e ideato da 3 giovani Paolo Serra, Ruggero Soru e Ivo Palazzari e si tenne dal 1995 al 2000 per poi fermarsi 18 anni. Qui un video d’epoca con un giovane Paolo dietro a un altrettanto giovane Vauro. In questi 18 anni quei giovani sono diventati lavoratori, gestiscono musei, associazioni che promuovono festival e sanno come muoversi nella ricerca di fondi e con comunicazioni burocratiche. Hanno voglia di passare il testimone a nuove generazioni che credono in ciò che amano, nello sviluppo culturale del proprio territorio da cui tanti giovani se ne sono andati ma altrettanti sono tornati. Come per esempio la mia amica Eleonora che è anche un’illustratrice bravona e Andrea Murgia che organizza festival musicali e ne sa a pacchi!

Beh, anche io, se mi vogliono, potrei organizzare qualcosa in Sardegna. Così ho la scusa per tornare e stare più di 5 giorni!

Evviva la Sardegna! (qui una diapositiva di una delle ultime cene)

Eleonora Gambula, Paolo, Ruggero e io
Share